box google adsense orizzonatale

venerdì 18 agosto 2017

Top all'uncinetto


il modello è garnstudio, che è sempre garanzia di successo
https://www.garnstudio.com/pattern.php?id=7381&cid=4
L'ho un po' modificato sul retro, ma poco poco
il filo è riciclato da un top che avevo comprato a Cuba in viaggio di nozze ben 13 anni fa
Ovviamente l'ho finito l'ultimo giorno di vacanza... così lo metterò il prossimo anno!
Diciamo che sarà un incentivo quest'inverno a lavorare sugli addominali, perchè essendo corto, con la panzetta non si può guardare!

venerdì 21 luglio 2017

Mega righe mini maniche Pattern

Capita che Trasparelena ogni tanto finisca un qualche lavoro
Capita che riesca anche a fare una foto mediamente decente
Quindi eccola qui

qualche dettaglio tecnico.

  1. realizzazione top down con ferri circolari
  2. nessuna cucitura
  3. scollatura simmetrica davanti e dietro
  4. lavorato in tondo
  5. tutorial (non è un modello originale mio, io l'ho solo eseguito seguendo i passaggi qui sotto)
    1. Montare un numero di maglie M multiplo di 3 + 6. Con più M è grande con più la maglia verrà scollata. 
    2. lavorare un paio di cm a coste 3x3 con i ferri mezza misura (o anche una per chi lavora largo) più piccola di quella necessarie a lavorare il corpo. 
    3. passare alle punte "definitive"
    4. F1 posizionare il primo segnapunto dopo M/2 maglie, poi lavorare 3 maglie, segnapunto, M/2 maglie, segnapunto, 3 maglie 
    5. F2 proseguire a coste 3x3 (manica). Passare il segnapunto, aumentare*, lavorare le restanti 3 maglie a dritto, aumentare, SP 
    6. F3 e tutti i successivi come F2 fino al raggiungimento della larghezza/lunghezza necessaria allo scalfo
    7. separare le maniche
      1. passare alle punte più piccole (quelle usate per il collo) 
      2. lavorare 3 righe a tubolare sulla prima manica (non in circolare) e lasciarle su un ferro di appoggio (su un cavetto va benissimo) per chiuderle poi con l'ago.
      3. ritornare al ferro più grande
      4. aumentare 6 maglie per il sottomanica
      5. fare mezzo giro fino a raggiungere la seconda manica e procedere allo stesso modo
      6. aumentare 6 maglie per il sottomanica. 
    8. lavorare in tondo il corpo della maglia
    9. a circa 6 cm dallo scalfo iniziare le diminuzioni 
      1. diminuire una  maglia per lato ogni 2/3 cm per un totale di 6 maglie
    10. proseguire dritto fino alla lungezza desiderata per l'intera maglia
    11. passare alle punte più piccole (quelle usate per il collo) 
    12. fare qualche cm di bordo a coste 3x3 (a preferenza) 
    13. fare 3 giri a tubolare (non in tondo) e chiudere con l'ago
il cambio colore è stato dettato dalla disponibilità di filato (Trasparelena aveva 1,5 gomitoli di arancione, uno di giallo e uno di bianco). Le righe sono comunque venute abbastanza uniformi, anche perchè per la parte con le maniche ne serve di più.

* suggerimento per gli aumenti: gli aumenti sono di tipo intercalare, sinistro e destro (si consiglia il seguente video https://youtu.be/gGbOiIvWLjc

venerdì 14 luglio 2017

Nuovo Look

Trasparelena ha deciso di cambiare il look al blog
oh sparuti lettori, vi piace?

mercoledì 12 luglio 2017

qui è dove Trasparelena chiede consigli libreschi per BambineGrandi neolettrici

Trasparelena è lettrice accanita e complusiva
Lei legge tutto, purchè si tratti di cosa amena: di preferenza gialli, ma non disdegna anche i romanzi di avventura i classici o altri generi vari, purchè non ansiogeni.

Purtroppo il concetto di libro ansiogeno di Trasparelena è un po' difficile da spiegare. Per esempio il GGG di Dahl le ha messo ansia, i libri della Cornwell pieni di squartamenti no

A parte le divagazioni Traspaarelena è lettrice accanita e un po' ci pativa per il fatto che la BambinaGrande, invece anche no.

Poi qualche settimana fa, complice una favorevolissima congiunzine astrale la BambinaGrande ha letto Wonder, di Palacio, e si è appassionata. Si è appassionata così tanto che nel giro di una settimana ha letto anche La fabbrica di cioccolato di Dahl e un librino che si intitola Camping Blu che avevano trovato tra i consigli della biblioteca. 

Ora Trasparelena, tra un grido di giubilo e un'espressione di esultanza, si trova un attimo in difficoltà nella ricerca di nuove letture da proporre ad una undicenne BambinaGrande. 
Si accettano quindi suggerimenti, tenendo conto che

  • GGG l'ha già letto e le è piaciuto
  • HarryPotter non le è piaciuto e s'è fermata a metà
Grazie in anticipo!

martedì 11 luglio 2017

Della Sicilia, e altri bei posti.

La Traspafamiglia ha recentemente fatto una vacanza bellissima in Sicilia, attraversando buona parte di questa bellissima isola visitando nell'ordine
Taormina
L'Etna
Canicattì
Porto Empedocle
Agrigento
San Vito lo capo

Durante i dieci giorni trascorsi in questo bellissimo giro Trasparelena ha scoperto che
  1. la luce a San Vito lo capo è più bianca. c'è una bianchezza che nella grigia pianura padana non si vede mai, ma forse è tutta la scala cromatica che cambia perchè appena sbarcata a Messina dal traghetto dello stretto la prima cosa che l'ha colpita è stato il colore delle bouganville, che spiccava in tutta quella luce abbagliante
  2. il traghetto sullo stretto di Messina è una cosa efficientissima, nemmeno sul lago di Como si traghetta così rapidamente. Trasparelena ha quindi capito il motivo per cui i i siciliani non vogliono il ponte. Orsù, non serve!
  3. i siciliani sono appassionati di bricolage. Devono per forza essere espertissimi nel fai-da-te, visto il numero spropositato di ferramenta. A Canicattì Trasparelena ne ha contate almeno 10 nella stessa via, a San Vito ne ha viste ben tre, che in un paesino prevalentemente turistico fanno parecchio strano. 
  4. il metabolismo dei siciliani è diverso da quello del resto del mondo. Altrimenti non si spiega il motivo per cui non sono tutti grandi obesi, viste le quantità esagerate delle porzioni che ti servono nei ristoranti e nelle rosticcerie, la varietà dei fritti e i dolci spettacolari che fanno. Trasparelena ha notato che son capaci di friggere dall'antipasto al dolce, il tutto accompagnato dalle panelle, ovviamente fritte pure quelle. Eppure per strada non c'è mai puzza di fritto, solo profumo di qualcosa di buonissimo
  5. La granita siciliana dovrebbe essere patrimonio dell'UNESCO, perchè non è la granita tristona che c'è nel resto del mondo che poi è ghiaccio con un qualche sciroppo o succo (se va bene), e non è gelato nè sorbetto. 
Nella stessa vacanza la Traspafamiglia ha visitato anche Caserta e Matera, ma Trasparelena farà un post a parte, prima o poi....